orvinio_araldica_borghi

Il Borgo di Orvinio

Orvinio, piccolo centro di montagna della Sabina è dominato dal castello sorto a scopo difensivo forse già intorno al mille, e ingrandito poi dagli Orsini nel Cinquecento.

L'origine dell'antica Orvinium viene fatta risalire al periodo in cui i Siculi conquistarono la Sabina; fu completamente distrutta prima dell'anno mille, successivamente prese il nome di "Canemortem" che conservò fino al 1863.

Il borgo conserva antiche chiese come la chiesa di Santa Maria dei Raccomandati, edificata nella seconda metà del XVI secolo nella parte alta del borgo e che ospita le opere di Vincenzo Manenti (del quale è patria) e del padre Ascanio.

Siti di interesse

  • Sono visibili pittoreschi resti della medioevale Abbazia di S. Maria del Piano che si ritiene edificata da Carlo Magno dopo la vittoria contro i Saraceni (817).
  • Il centro storico conserva tratti della cinta muraria con torri di difesa e alcune tipologie costruttive residenziali di epoca rinascimentale.

SCHEDA:

Settimana: 

Livata - Corvaro

Tappe:

Cineto Romano - Orvinio

Orvinio - Castel di Tora

Sito del comune:

Orvinio

Abitanti:

405

Regione:

Lazio

Provincia:

Roma