Serapias cordigera (Serapide cuoriforme)

Serapias cordigera (L., 1753), in italiano “Serapide cuoriforme” o “Serapide maggiore”, è una pianta appartenente alla famiglia delle Orchidaceae. Il nome specifico deriva dal latino cor=cuore e gerere=portare, con riferimento alla morfologia cuoriforme dell'epichilo del labello. Il nome del genere (serapias) probabilmente è stato dato in onore di Serapide, dio della fertilità, dal greco antico sàrapias/sarapidos.

Nome italiano: Serapide cuoriforme, Serapide maggiore

Sinonimi Serapias CordigeraHelleborine cordigera (L.) Pers., 1807

 

Descrizione Serapide Cuoriforme

E’ una pianta gracile, con fusto alto 15-40 cm, maculato alla base. Le foglie, (da 4 a 9) lineari o lanceolate, sono di colore verde con striature violacee. Le brattee sono argentee con venature porporine. L’Infiorescenza risulta corta e compatta, con brattee più corte del casco, da 3 a 10 fiori grandi e vistosi; i sepali e i petali invece sono conniventi e formano un casco grigio con nervature porpora; il labello è lungo 30-42 mm, con epichilo cuoriforme, peloso, bruno rossastro, con nervature scure ben visibili; i lobi dell'ipochilo sono quasi coperti dai sepali. Il periodo di fioritura va da Aprile a Giugno.

Serapias cordigera

Dove trovare la Serapide Cuoriforme

La serapide è presente in quasi tutte le regioni Italiane (ad eccezione della Val D'Aosta, la Lombardia, il Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino A.A.) e cresce su prati leggermente umidi, garighe, cespuglieti, radure boschive.

[Foto di Stefano Mancinelli]
Serapias cordigera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *