Allocco

Classe: Aves

Ordine: Strigiformes

Famiglia: Strigidae

 

L'allocco (Strix aluco), rapace notturno della Famiglia degli Strigidi, è un uccello piuttosto grande, ha una altezza di circa 40 cm ed un peso che può arrivare fino ai 600 grammi; la femmina ha dimensioni maggiori del maschio; il colore delle penne varia tra il grigio e il rossastro. Segni distintivi sono i grandi occhi neri e la mancanza dei ciuffi auricolari, le cosiddette "orecchie" che sono invece tipiche dei gufi.

Abitudini e Alimentazione

Vive soprattutto nei boschi, dove il suo piumaggio gli permette di mimetizzarsi perfettamente tra le cortecce degli alberi, ma si adatta facilmente anche ad ambienti antropizzati come campi agricoli e centri storici di città. Al di fuori del periodo della riproduzione è attivo soprattutto di notte mentre durante l'allevamento dei piccoli lo è anche in pieno giorno.

È possibile osservarlo posato sui rami degli alberi mentre aspetta il passaggio delle prede, solitamente topi, ma anche piccoli uccelli, rettili ed insetti. Come tutti i rapaci notturni, l'allocco ha i sensi della vista e dell'udito molto sviluppati: le orecchie sono asimmetriche e questo gli permette di percepire i passi di un topo anche a parecchi metri di distanza mentre, grazie ai grandi occhi può vedere anche al buio. Ha la capacità di ruotare la testa di 270°. Le piume, soffici e morbide, garantiscono un volo estremamente silenzioso, caratteristica che lo aiuta a non essere individuato dalle prede mentre sta planando su di esse per catturarle

Riproduzione

Nidifica tra febbraio e maggio, in cavità naturali (principalmente alberi o nidi abbandonati) o artificiali. Depone mediamente 2-4 uova e l'incubazione dura un mese. L'involo dei pulcini avviene dopo 5 settimane dalla schiusa delle uova ma per l'autosufficienza dei piccoli occorrono 4 mesi.

allocco
allocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *