Una rete di Cammini e Trekking per esplorare e vivere le aree interne dell’Appennino Centrale

Una rete di Cammini e Trekking per esplorare e vivere le aree interne dell’Appennino Centrale

Le abbiamo seguite, guidate e accompagnate per sei Tappe e ad un importante crocevia tra lunghi percorsi a tappe, a Livata, Sara, Claudia e i loro amici hanno proseguito per la Tappa numero 6 del Trekking La Via dei Lupi che le ha portate a Jenne, delizioso borgo dei Monti Simbruini.

Ci dispiace non poter più raccontare il proseguimento della loro avventura da questo sito, ma siamo molto contenti di come stanno interpretando la Rete dei Lunghi Cammini/Trekking esistenti in questo territorio di Italia Centrale.

Sono nate negli utlimi anni tante proposte che si intrecciano tra loro in diversi luoghi di questa parte di Appennino, e l’idea di poter comporre a piacere un percorso tutto proprio, che non necessariamente si esaurisce lungo un solo cammino è espressione di grande libertà di movimento, di esplorazione, di scoperta e conoscenza dei borghi, delle creste, delle vallate, di questo ameno fazzoletto di mondo!

Oggi hanno salutato il Cammino Naturale dei Parchi e inziato a conoscere la Via dei Lupi, due percorsi diversi perchè nati da idee differenti.

E per questo dovranno adattare il loro fiato ed i loro passi a Tappe progettate in altro modo.

Ogni Cammino/Trekking ha una sua anima, un carattere, sintesi di chi lo ha disegnato e di chi lo percorrerà.

Stasera, comunque, penso che le due intrepide sognatrici ci hanno insegnato, indicato qualcosa di piccolo ma rilevante: ogni Cammino/Trekking dovrebbe promuovere, all’interno dei propri canali di comunicazione, anche gli altri che lo intersecano, al fine di valorizzare e amplificare e sostenere quella Rete del Turismo Lento che tanto bene può fare alle aree interne attraversate.

Buon proseguimento per La Via dei Lupi e arrivederci sul CNP!

Ciao Claudia e Sara e loro amici.

Lascia una risposta