Nello zaino sempre un sacchetto per i rifiuti che incontriamo

Nello zaino sempre un sacchetto per i rifiuti che incontriamo

E’ un gesto piccolo, ma è un’azione Glocal di grande significato ed importanza.

Ogni volta che partiamo per un’escursione mettiamo nello zaino un sacchetto per inserisci i rifiuti che potremmo incontrare lungo il nostro sentiero.

Una confezione di uno snack, una piccola bottiglietta di plastica, l’incarto della barretta di cioccolata se lasciati li, oltre che disturbare la Bellezza del paesaggio si degrada in tempi lunghi.

Ed avendo tanto tempo, per esempio la piccola bottiglia, potrebbe essere dilavata dal pendio, raggiungere un alveo effimero e poi, pioggia dopo pioggia, percorrendo i diversi impluvi, raggiungere un vero e proprio torrente di montagna, poi un corso d’acqua affluente, poi il fiume di prim’ordine e, dopo ancora del tempo, il mare.

Nel mare verrà presa in carico da una delle invisibili strade chiamate correnti, fermandosi solo dove queste tutto concentrano.

La bottiglietta di plastica, corrosa da sole e salsedine, non giungerà in quei luoghi, dove le correnti arrivano, integra, ma sarà stata distrutta in pezzeti di diverse dimensioni, anche microscopiche!

Qualche link:

E quell’abbandono in un bosco dove passava il nostro sentiero, ora chè si è trasformata in tanti micropezzetti ha la capacità addirittura di entrare nel ciclo alimentare della fauna ittica!

E questo è uno dei disastri ambientali e biologici più difficili da gestire e a cui la comunità scientifica e non solo sta cominciando a provare/trovare delle soluzioni.

La vita è nata negli oceani, dalla nostra miopia ed egoismo stiamo mettendo a dura prova la vita degli oceani e, a cascata, anche la nostra.

Con un piccolo sacchetto nello zaino possiamo fare tanto!

 

Lascia una risposta